domenica 15 giugno 2014

Per poco si va

Dovrei fare la valigia ma non ne ho voglia. La partenza si avvicina. Dovrei fare la valigia ma non so da dove cominciare. E' solo una valigia. Non mi viene di farla. La partenza è vicina ma nella mia mente sembra ancora lontana, come quando pensavo "poi a fine giugno vado lì, viaggio da sola.. ma ce ne è di tempo, è a fine giugno.."
Devo pensare a cosa portare. Potrei aver bisogno di tutto. Sono 12 giorni.. devo fare la valigia, facciamo due! Due valigie che non ho voglia di riempire. 
Così cazzeggio su facebook e penso che sono una brutta persona. 
Sono una brutta persona perché non riesco a capire come sia possibile che quel tizio che conosco poco e niente (ma siamo amici su facebook!) possa stare con quella ragazza carina. Lui è un mega ciccione brutto e noiosetto, sui quarant'anni passati (forse meno ma portati decisamente male) mentre la sua dolce metà (facciamo un quarto) è una ragazza giovane e carina, sui vent'anni. Lui non fa che pubblicare foto di lei e insieme a lei. E ti credo! penso io.. quando gli ricapita una mentecatta del genere? Sono una brutta persona perché non posso non pensare che lei abbia dei problemi mentali molto gravi per stare con lui. Lui peserà quasi due quintali mentre lei non arriva a 55 chili ed è carina, davvero!!! Com'è possibile? Nelle foto lui sembra suo padre o uno zio molto appiccicoso. Provo il tipico ribrezzo delle brutte persone. Lei non l'ho mai vista di persona, quindi non posso che ipotizzare che sia una squilibrata per stare insieme a lui. Lui l'ho conosciuto di persona. Non è una brutta persona come me. In compenso è noioso, ingombrante ed ossessionato dal cibo. Io ci credo all'amore oltre le apparenze e non sono una a cui piacciono i bellocci fisicati. Preferisco i ragazzi interessanti. Proprio per questo non capisco cosa possa spingere lei a stare con lui. L'unica ipotesi che posso fare è che lei sia una mentecatta, per l'appunto. Una coppia del genere a mio parere rientra nel campo della malattia mentale. Perfino le  immagini di copertina su facebook sono una foto di loro insieme. Più malattia mentale di così?
Sono una brutta persona perché una tizia che ho come amica di facebook mi fa venire la nausea. Non fa che pubblicare stucchevoli foto del figlio, di lei e il figlio, lei e il marito, il marito e il figlio, lei il figlio e il marito. Lei il figlio il marito e il cane nano. Decine di foto ogni giorno. Lei che allatta il figlio, lei che allatta il figlio mentre il cane guarda. Il figlio che dorme addosso al papà. Il cane che dorme addosso a lei. Il figlio che dorme addosso al cane. Etc etc etc.. Il tutto condito con due righe di hashtag, di quelli minimalisti, misurati e impersonali: #love, #truelove, #viamo, #tiamo, #ciamiamo, #mylife, #viveredavvero, #forever, #soul, #tettatime, #sietelamiavita, #family, #myfamily, #noidue, #noitre, #noiquattro.. Sono una brutta persona perché trovo tutto ciò asfissiante, melenso ed irritante. Sono una brutta persona perché sto pensando di fare un gesto che dia un messaggio forte: bloccarla! Sono una brutta persona perché penso che diventare genitori faccia diventare brutte persone.
Sono una brutta persona perché non provo sensi di colpa per quello che ho pensato. Spesso sono gli altri a farmi notare che sono una brutta persona per quello che ho pensato. Tra quattro giorni prenderò un aereo per ore e ore e la paura del viaggio mi potrebbe far venire sensi di colpa per quello che ho pensato. Mi pentirò di essere una brutta persona e chiederò di essere assolta in nome delle leggi della fisica che permettono agli aerei di volare. I sensi di colpa sono forse una conseguenza della paura? Ma poi sarà vero che non ho sensi di colpa? Sono una brutta persona perché invidio molto la felicità di queste persone. Sembrano così contenti e vorrei sentirmi così anche io.

Ho ancora due valigie da preparare ma mi metto a guardare foto di semi sconosciuti e mi perdo in queste elucubrazioni, che brutta persona!


1 commento:

  1. Divertiti e fai quello che senti! Senza psicologismi!

    RispondiElimina